Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

Alle origini del teatro italiano fra il sacro e il profano

Data:

23/10/2019


Alle origini del teatro italiano fra il sacro e il profano

Conferenza del Prof. Rodney Lokaj, Università degli Studi di Enna “Kore”

XIX Settimana della Lingua Italiana nel Mondo: L’italiano sul palcoscenico

In occasione della XIX Settimana della Lingua Italiana nel Mondo, il cui tema è quest’anno è L’italiano sul palcoscenico, l’Istituto Italiano di Cultura e la Dante Alighieri Society sono lieti di ospitare una conferenza tenuta dal Prof. Rodney Lokaj, Professore Associato di Filologia Italiana presso l’Università degli Studi di Enna “Kore”.

Il Prof. Rodney Lokaj prenderà in esame due momenti delle origini del teatro italiano, diversi per impostazione, finalità e linguaggio, cantico 2il Cantico delle Creature di san Francesco d’Assisi e il Contrasto, Rosa fresca aulentissima, di Cielo d’Alcamo. Così, fra l’ascetismo umbro, il sacro per l’appunto, e la goliardia meridionale, il profano, la conferenza metterà a confronto gli apporti dell’Italia centrale e della Scuola Siciliana ai tempi di Federico II nella prima metà del ‘200. Grazie alla disamina che Lokaj avrà condotto dei due testi, il pubblico comprenderà non solo quanto fossero ricchi i fermenti culturali in Italia all’epoca, ma anche quanto fosse polemico e poetico l’animo di Francesco e pure quanto iconoclasta e irriverente delle tradizioni letterarie d’oltralpe fosse la corte imperiale, il tutto per l’ammaestramento e il divertimento del pubblico variamente affluito.

rodnej sitoIl Prof. Rodney Lokaj si è laureato in italianistica a Melbourne, e successivamente in lingua e letteratura latina a Perugia. Dopo aver conseguito un dottorato in letteratura latina medievale a Edimburgo, ha insegnato letteratura latina medievale e umanistica per quasi 15 anni all’Università di Roma “La Sapienza”. Attualmente è Professore Associato di Filologia Italiana all’Università degli Studi di Enna “Kore”. In qualità di filologo, lavora perlopiù su manoscritti medievali in latino pubblicando l’esito delle proprie ricerche nei suoi numerosi libri e articoli apparsi sulle principali riviste di settore a livello internazionale. Si è occupato di questioni filologiche inerenti, fra le altre, alla tradizione francescana in Dante e Petrarca, alla produzione latina di Baldassarre Castiglione, autore del Cortegiano, all’umanesimo mantovano e alla nascita delle accademie italiane. Con una collaborazione pluriennale alle spalle con la Biblioteca Vaticana per l’analisi e pubblicazione di manoscritti, Lokaj è stato di recente nominato dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali direttore del Progetto Frammenti Danteschi a seguito della scoperta di nuovi frammenti della Divina Commedia apparsi fra l’Umbria e le Marche dopo gli eventi sismici del 2016. Fa inoltre parte del comitato scientifico di molte riviste di livello internazionale e del consiglio esecutivo dell’Associazione Americana di Studi Neo-Latinistici ed è socio di molte accademie e società culturali. Di recente è stato insignito della nomina di socio non solo della Deputazione di Storia Patria per l’Umbria, ma anche della Società Dantesca Italiana a Firenze.

La conferenza sarà in inglese.logo settimana della lingua nuovo

Ingresso libero. Posti limitati.

Prenotazione obbligatoria: www.eventbrite.com.au 

Informazioni

Data: Mer 23 Ott 2019

Orario: Alle 18:00

Organizzato da : Istituto Italiano di Cultura

In collaborazione con : Dante Alighieri Society, IIC Melbourne, Associazione Umbria, Amici del Vittoria, Regione Umbria

Ingresso : Libero


Luogo:

Istituto Italiano di Cultura di Sydney

1152