Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

La Commedia dell’Arte nel balletto e il metodo Cecchetti

Data:

24/10/2019


La Commedia dell’Arte nel balletto e il metodo Cecchetti

Conferenza di Elisabetta Peruzzi, Università di Sydney

XIX Settimana della Lingua Italiana nel Mondo: L’italiano sul palcoscenico

In occasione della XIX Settimana della Lingua Italiana nel Mondo, il cui tema è quest’anno è L’italiano sul palcoscenico, l’Istituto enrico cecchettiItaliano di Cultura e Cecchetti Ballet Australia hanno il piacere di presentare una conferenza dedicata alla Commedia dell’arte e all’influenza che questa ha avuto sul balletto classico e in particolare sul ‘metodo Cecchetti’. La conferenza sarà tenuta da Elisabetta Peruzzi, dottoranda presso il Dipartimento di Theatre and Performance Studies dell’Università di Sydney.

Non tutti al mondo sono al corrente della grande influenza che la Commedia dell’Arte ha esercitato sul balletto classico. Infatti, questa forma di arte teatrale nata in Italia nel XVI secolo ha svolto un ruolo fondamentale non solo nella creazione di stili di recitazione ancora utilizzati dagli attori in Italia e in tutto il mondo, ma anche nello sviluppo del balletto come forma artistica a sé stante. Fino al ‘700 e ‘800 gli interpreti della Commedia dell’Arte erano più che altro saltimbanchi che si esibivano sulle piazze di paese interpretando in maniera più o meno libera trame note come canovacci. Tuttavia, con l’evoluzione del balletto nelle sue forme attuali, la commedia dell’arte iniziò ad attrarre l’interesse dei coreografi, che iniziarono a creare balletti ispirati proprio a tale genere teatrale. L’influenza della commedia dell’arte fu particolarmente forte sul metodo Cecchetti, un metodo di balletto creato dal Maestro e coreografo italiano Enrico Cecchetti (1850-1928) all’inizio del XX secolo. Il metodo Cecchetti presta molta attenzione alla liricità dei movimenti della parte superiore del corpo. La gestualità, i movimenti e persino alcune acrobazie degli attori di Commedia dell’Arte hanno influenzato questo metodo. Fra il 1890 e il 1902 Enrico Cecchetti fu l’insegnante di numerosi, celeberrimi ballerini russi quali Olga Preobrajenska, Tamara Karsavina e Vaslav Nijinsky, diventando poi, fra il 1910 e il 1918, l’insegnante principale dei Ballets Russes di Sergei Diaghilev.

Il metodo Cecchetti continua ad essere molto popolare, soprattutto in Australia, ed ogni tre anni si tiene in un paese diverso un concorso internazionale, la Cecchetti International Ballet Competition, che nel 2020 avrà luogo a Sydney e sarà curata dall’associazione Cecchetti Ballet Australia. Il concorso è aperto agli studenti del metodo Cecchetti di tutto il mondo ed offre ai vincitori borse di studio che consentono ai futuri ballerini di studiare con celebri coreografi e professionisti del panorama ballettistico internazionale.

L’Istituto sarà anche di dare il benvenuto a Carole Hall, presidente di Cecchetti Ballet Australia ed insegnante di ballo, la quale illustrerà nel corso della serata le attività dell’associazione e gli intenti del concorso internazionale.

elisabetta sitoElisabetta Peruzzi è nata a Rimini nel 1985. Dopo aver completato i suoi studi di danza classica secondo il metodo Royal Academy of Dance ed aver conseguito il diploma di maturità classica a Rimini, ha conseguito la laurea triennale in Lingue Moderne, Arti e Cultura (lingua russa ed inglese, letteratura russa e americana) presso l’Università degli studi di Urbino, laurea magistrale in Lingue e Culture Comparate (lingua russa ed inglese, letteratura russa e americana) e Master in Didattica dell’Italiano L2-LS in prospettiva interculturale presso l’Università degli studi di Macerata. Al momento Elisabetta sta conducendo un dottorato di ricerca presso il Dipartimento di Theatre and Performance Studies dell’Università di Sydney. La sua tesi, intitolata Approaches to Ballet-making: the Legacy of Ballets Russes in Australia Between 1940 and 1960, è un’indagine sull’influenza coreografica dei Ballets Russes in Australia negli anni che seguono l’ultima performance della tournée dei Ballets Russes guidata dall’impresario Colonnello de Basil. Nel corso del su dottorato, Elisabetta è stata nominata Teaching Fellow dalla Facoltà di Arts and Social Sciences. Nel corso della sua candidatura, Elisabetta ha partecipato a conferenze internazionali quali The Royal Academy of Dance International conference (UNSW, 2016), conferenza internazionale organizzata da The Australasian Association for Theatre, Drama and Performance Studies (Sydney University, 2015), e The Australian Music & Psychology Society (WSU, 2015).

La conferenza sarà in inglese.logo settimana della lingua nuovo

Ingresso libero. Posti limitati.

Prenotazione obbligatoria: www.eventbrite.com.au 

Informazioni

Data: Gio 24 Ott 2019

Orario: Alle 18:00

Organizzato da : Istituto Italiano di Cultura

In collaborazione con : Cecchetti Ballet Australia

Ingresso : Libero


Luogo:

Istituto Italiano di Cultura di Sydney

1153