Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

Quando gli dei camminavano sulla terra

Data:

10/10/2019


Quando gli dei camminavano sulla terra

Mostra di arte contemporanea dell’artista Mauro De Giorgi, curata dal Prof. Paolo Diego Bubbiologo giornata del contemporaneo sito

Quando gli dei camminavano sulla terra è un progetto sviluppato attraverso una serie di opere ispirate alla teoria mimetica di René Girard e sviluppato attraverso un dialogo intellettuale tra l'artista Mauro De Giorgi e il filosofo Diego Bubbio negli ultimi anni. L'intento è quello di evidenziare temi eterni che sono importanti nella nostra cultura e società, come la natura mimetica del desiderio, della violenza, del sacrificio e del capro espiatorio.

L'arte di De Giorgi combina estetica e tecniche asiatiche, giapponesi con temi e intuizioni occidentali. L'incontro tra l'arte di De Giorgi e la teoria mimetica di Girard è penetrante e potente: in un tumulto di immagini intense e suggestive, viaggiamo attraverso miti antichi, simbolismo cristiano e suggerimenti contemporanei. Attraverso questa esperienza estetica, possiamo meditare sulla nostra natura profondamente mimetica e sull'imperativo bisogno di respingere il capro espiatorio e la violenza.

L’inaugurazione della mostra il 10 ottobre vedrà la presenza dell'artista Mauro De Giorgi, nonché un'introduzione del Dr Chris Fleming (Western Sydney University) e il commento dello studioso di teoria mimetica Prof. Paolo Diego Bubbio, che fornirà un'analisi estetica e teorica di ogni opera d'arte nella mostra, sottolineando il modo in cui la rappresentazione visiva e artistica dei concetti della teoria mimetica può aiutarci a capire la figura della vittima mimetica.

mauro goofy with brushMauro De Giorgi (Torino 1972) è un artista internazionale che ha esposto in Italia (Biennale di Venezia), Regno Unito (Londra), Giappone (Tokyo), Singapore e Francia, dove attualmente risiede. De Giorgi è sempre stato affascinato dall'estetica asiatica e giapponese e dipinge da quando era bambino. Nel 2010 si è trasferito a Londra, dove ha continuato a produrre ed ha esibito le sue opere d'arte in varie gallerie di Londra e in tutta Europa. Nel 2015 è stato selezionato dalla Benetton Art Foundation per esporre alla Biennale di Venezia.
Nel 2017 partecipa ad Art Basel (Svizzera) ed espone a Singapore con il patrocinio dell'Ambasciata italiana. Nel 2018 alcune sue opere sono state utilizzate in una collezione per la settimana della moda di Milano, nonché per la creazione di una nuova serie di orologi Seiko in Giappone.

Diego Bubbio (Torino 1974) è un filosofo e studioso di teoria mimetica riconosciuto a bubbio sitolivello internazionale. Ha conseguito un dottorato di ricerca in Ermeneutica filosofica presso l'Università di Torino (Italia) ed è professore associato presso la Western Sydney University. Vincitore di una Future Fellowship dell'Australian Council Council, ha studiato e ricercato la teoria mimetica negli ultimi 20 anni. Dal 1998 ha pubblicato numerosi articoli di riviste e capitoli di libri sulla teoria mimetica, sia in italiano che in inglese. Nel 2018 ha pubblicato Intellectual Sacrifice and Other Mimetic Paradoxes (MSU Press), un resoconto del suo ventennale viaggio intellettuale attraverso i colpi di scena della teoria mimetica di Girard. Nel 2014 gli è stata assegnata una sovvenzione della "Fondazione Imitatio" per un progetto (co-diretto con Chris Fleming) su "Teoria e film mimetici". Una raccolta di saggi risultanti da quel progetto è stata pubblicata nel 2019 (Mimetic Theory and Film, Bloomsbury Academic).

Mostra organizzata grazie a una sovvenzione assegnata dalla Raven Foundation.

Inaugurazione della mostra:vivere allitaliana

Giovedì, 10 ottobre 2019 @ 18.00

Ingresso libero. Posti limitati.

Prenotazione obbligatoria: www.eventbrite.com.au

 

Informazioni

Data: Da Gio 10 Ott 2019 a Ven 27 Mar 2020

Orario: Dalle 09:30 alle 18:00

Organizzato da : Istituto Italiano di Cultura

In collaborazione con : Raven Foundation

Ingresso : Libero


Luogo:

Istituto Italiano di Cultura di Sydney

1158