Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

Raffaello, maestro del Rinascimento

Data:

20/03/2020


Raffaello, maestro del Rinascimento

L‘Art Gallery of NSW, in collaborazione con l‘Istituto Italiano di Cultura di Sydney, intende celebrare la vita e l’eredità di Raffaello raffaello ritrattoSanzio (1483–1520) con un simposio che commemora 500 anni dalla scomparsa del grande genio dell’arte italiana.

ll famoso studioso italiano, Professor Costantino D'Orazio, presenterà l’intervento centrale, Il favoloso Raffaello, che ci porterà attraverso le ville, i palazzi, gli appartamenti papali privati e le logge segrete che ospitano magnifici affreschi del maestro del Rinascimento.

Le conferenze dei principali storici dell'arte, il Dott. John Gagné della Sydney University e la Dott.ssa Lisa Beaven della Trobe Univesity esploreranno altre sfaccettature dell’opera del maestro.

Le influenze di Raffaello: i primi anni del maestro del Rinascimento

In un certo senso, l'intera vita di Raffaello Sanzio è concentrata sui suoi primi anni di vita. Raffaello infatti muore a 37 anni, un'età in cui altri artisti stavano appena raggiungendo la propria maturità. Ancor prima delle glorie dell'ultimo decennio della sua vita a Roma, possiamo già discernere nella sua giovinezza la squisita ricettività di Raffaello ad una varietà di influenze: di suo padre, il maestro umbro Giovanni, così come, fra molti altri, del Perugino, Pinturicchio e Signorelli.

Il Dott. John Gagné è professore incaricato di storia e direttore del Centro di Storia Medievale e Premoderna della Sydney University. Gran parte della sua ricerca si concentra sulle problematiche della storia delle guerre precedente i tempi moderni, in particolare le guerre italiane dell'inizio del XVI secolo. Il suo libro Milan Undone: Contested Sovereignties in the Italian Wars verrà pubblicato dalla Harvard University Press entro la fine dell'anno.

Il favoloso Raffaello

Affabile, raffinato, intelligente, Raffaello Sanzio godette di una straordinaria carriera che in meno di 15 anni lo portò a diventare il protetto dei più grandi Papi dell'inizio del XVI secolo. La presentazione si concentrerà sulla vita e l'arte di Raffaello, guidandoci attraverso gli appartamenti privati dei Papi, per svelare le logge più segrete e i magnifici affreschi all'interno delle pareti delle ville e dei palazzi dove il maestro di Urbino ha lasciato la sua unica impronta.

costantino mezzobusto smallNato a Roma nel 1974, il Prof. Costantino D'Orazio è critico d'arte e saggista. È inoltre curatore presso il MACRO (Museo d’Arte Contemporanea Roma) e insegna nel Master per curatori dell’Università LUISS e il LINK Campus. Racconta la storia dell'arte italiana anche in radio e tv: conduttore della rubrica AR Frammenti d'Arte su RaiNews 24 e del programma Bella davvero su Radio 2, collaboratore di Geo&Geo su Rai 3. È autore di Caravaggio segreto (Sperling & Kupfer 2013), Leonardo segreto (Sperling & Kupfer 2014), Michelangelo. Io sono fuoco. Autobiografia di un genio (Sperling & Kupfer 2016), Ma liberaci dal male (Sperling & Kupfer, 2017), Mercanti di bellezza (Rai Eri, 2017) e Leonardo svelato (Sperling & Kupfer, 2019).

Alla disperata ricerca di Raffaello: collezionare i quadri di Raffaello nell’Italia del XVII secolo

I decenni che seguirono alla morte di Raffaello furono segnati dall'influenza delle straordinarie opere d'arte di Michelangelo, quindi i dipinti di Raffaello non erano molto richiesti. Tuttavia, nel XVII secolo collezionisti, artisti e teorici iniziarono a rivalutare il lavoro di Raffaello. Per i collezionisti in particolare, il desiderio di ottenere un dipinto di Raffaello diventò quasi un'ossessione, portando ad una vera e proprio frenesia di collezionismo. Con un numero limitato di dipinti di Raffaello disponibili a Roma, i collezionisti erano pronti a ricorrere a misure straordinarie, incluso il furto, per ottenerne uno.

La Dott.ssa Lisa Beaven è Senior lecturer di arte e cultura visiva alla Trobe University di Melbourne. Dal 2014 al 2018 è stata ricercatrice post-dottorato presso il Centro di eccellenza ARC Centre of Excellence for the History of Emotions presso la University of Melbourne. Il suo libro, An Ardent Patron: Cardinal Camillo Massimo and his artistic and antiquarian circle: Claude Lorrain, Nicolas Poussin and Diego Velazquez è stato pubblicato nel 2010, ed è co-editrice (con Angela Ndalianis)del volume Emotion and the Seduction of the Senses, baroque to neo-Baroque (2018).

Nell’intervallo verrà servito un rinfresco italiano.

INGRESSO:

  • $45 soci dell‘IIC e dell‘Art Gallery Society
  • $55 non-soci

PRENOTAZIONI:

Online: artgallery.nsw.gov.au/calendar/raphael-symposium 
Telefono: (02) 9225 1878
In persona: Members Lounge, lower level 3, Art Gallery of New South Wales

Informazioni

Data: Da Ven 20 Mar 2020 a Sab 21 Mar 2020

Orario: Dalle 10:30 alle 13:00

Organizzato da : Art Gallery of NSW

In collaborazione con : Istituto Italiano di Cultura

Ingresso : A pagamento


Luogo:

Art Gallery of New South Wales, Domain Theatre

1175