Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

La  Commedia di Dante: Un audace ‘cammin’

Data:

04/10/2021


La  Commedia di Dante: Un audace ‘cammin’

Webinar della Prof.ssa Diana Glenn (Australian Catholic University)

700mo Anniversario della morte di Dante Alighieri

Nell’ambito degli eventi volti a celebrare il 700mo anniversario della morte di Dante Alighieri (avvenuta nella notte fra il 13 e il 14 settembre 1321), il Department of Italian Studies della University of Sydney, in collaborazione con l’Australian Catholic University e l’Istituto Italiano di Cultura, ha organizzato un webinar dal titolo Dante’S Commedia: An audacious ‘cammin’ (La Commedia di Dante: un audace ‘cammin’) tenuto dalla Prof.ssa Diana Glenn dell’Australian Catholic University.

dante 1Nella Commedia, Dante realizza un duplice obiettivo raggiungendo un alto ordine di maturità spirituale e lirica. Allo stesso tempo, la Commedia apre nuovi orizzonti con la commistione di narrazioni individuali e racconti localizzati all'interno di una meta-narrazione universalizzata che comprende tutta la creazione e la fine dei giorni; una visione di riconciliazione realizzabile attraverso una rivitalizzazione spirituale articolata da un exul inmeritus, privato della sua antica identità civica e diventato ora cittadino universale. Lo status di Dante come poeta esiliato che opera al di fuori delle convenzioni gli consente di riformulare il discorso poetico alla sua maniera, di attraversare i confini e di spingersi ai margini della pratica autoriale per rivelare storie di salvezza e dannazione attraverso le narrazioni di persone ordinarie e straordinarie presentate in prima persona con, nel caso di alcuni personaggi, la rivelazione di storie e ossessioni personali profondamente radicate. La particolarità e al contempo l'universalità dell‘approccio del Poeta è unica. Esso esprime sia un senso preciso del luogo, mentre allo stesso tempo guida il lettore lungo un viaggio verso gli sconfinati confini del cosmo, facendo appello ai suoi ricordi di eventi della vita reale e personalizzando il viaggio poetico in una maniera modo senza precedenti per la sua epoca.

Diana Glenn è attualmente Direttrice Nazionale della School of Arts presso l'Australian Catholic University, Campus di North Sydney.diana glenn In in precedenza è stata preside della School of Humanities and Creative Arts presso la Flinders University di Adelaide, ed ha lavorato per molti anni nel settore delle arti dello spettacolo e all’interno di organizzazioni che promuovono le arti creative. Ha ricevuto diversi riconoscimenti per il suo lavoro accademico ed ha presentato le sue ricerche tenendo conferenze e simposi sia in Australia che all'estero. È autrice di Dante’s Reforming Mission and Women in the Comedy (2008) e ha pubblicato numerosi articoli accademici a livello nazionale e internazionale. Ha curato congiuntamente i volumi Dante Colloquia in Australia (1982–1999) nel 2000, Flinders Dante Conferences 2002 & 2004 (2005), Imagining Home: Migrants and the Search for a New Belonging (2011), The Shadow of the Precursor ( 2012), 'Legato con amore in un volume': Essays inHonour of John A. Scott (2013), e con Graham Tulloch, Border Crossings (2016) e Italian Identities (2020). La sua ultima pubblicazione, La seconda casa, è un volume commemorativo, scritto insieme a Daniela Cosmini, che ripercorre i 70 anni di storia della South Australian Italian Association.

Partecipa al webinar su Zoom

Per ulteriori informazioni contattare:

Professore Associato Francesco Borghesi: francesco.borghesi@sydney.edu.au 

logo usyd dante700 positivo logo acu

Informazioni

Data: Lun 4 Ott 2021

Orario: Alle 16:00

Organizzato da : Department of Italian Studies

In collaborazione con : Australian Catholic University, Istituto Italiano di Cultura

Ingresso : Libero


Luogo:

Online

1297