Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

Un viaggio nel regno della neurochirurgia e delle neuroscienze computazionali

Data:

14/04/2022


Un viaggio nel regno della neurochirurgia e delle neuroscienze computazionali

logo giornata della ricercaConferenza del Professor Antonio Di Ieva (Macquarie University)

Per celebrare la Giornata della Ricerca Italiana nel Mondo, l’Istituto Italiano di Cultura è lieto di invitare i suoi soci e sostenitori ad un’affascinante conferenza che tratterà un tema estremamente attuale, ovvero l’applicazione dell’intelligenza artificiale ad una miriade di campi scientifici, in particolare quello medico. La conferenza avrà il titolo Un viaggio nel regno della neurochirurgia e delle neuroscienze computazionali e sarà tenuta dal Professor Antonio Di Ieva, neurochirurgo alla Macquarie Neurosurgery e professore di professore di neurochirurgia e neuroanatomia presso la Macquarie University di Sydney.

Il trattamento di patologie di interesse neurochirurgico, quali tumori cerebrali, traumi e patologie spinali, malformazioni cerebrovascolari e malattia dei nervi, richiede una conoscenza olistica dell’architettura del sistema nervoso, cioé della sua anatomia, nonché del suo funzionamento. Il modo con cui i moderni neurochirurghi trattano patologie del cervello, del midollo spinale, della colonna vertebrale e dei nervi periferici affonda le radici in svariate discipline, tra cui la neurologia, la radiologia, la patologia, la radioterapia oncologica, la psicologia e le neuroscienze cognitive, ecc., in cui la tecnica chirurgica non é altro che la punta dell’iceberg. Da qualche anno, i computer vengono utilizzati per supportare i medici e chirurghi nella diagnostica differenziale e decidere quale percorso di cura adottare. In tale prospettiva, l’intelligenza artificiale può essere utilizzata per implementare l’esperienza medica, con lo scopo di creare il “super chirurgo” del futuro, per diminuire gli errori diagnostici e migliorare il trattamento nonché l’outcome dei pazienti. In questa presentazione si discute della storia della neurochirurgia, dai sui albori all’uso dei computer e dei robot nella sala operatoria, dal punto di vista di un neurochirurgo clinico ed accademico che ha aperto la strada all’uso della geometria frattale e dell’intelligenza artificiale in medicina, per un conoscenza approfondita del cervello umano, e a beneficio dei pazienti, per un trattamento migliore e piú mirato delle malattie del sistema nervoso.

Il Prof. Antonio Di Ieva, è un neurochirurgo della Macquarie Neurosurgery, oltre ad essere professore di neurochirurgiadi ieva e neuroanatomia presso la Macquarie University di Sydney. Le aree di specializzazione del Prof. Di Ieva sono la neuro-oncologia, la chirurgia ipofisaria e del basicranio, la microneurochirurgia e il trattamento chirurgico del dolore. È anche Professore di I fascia al MIUR (Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca), nonché Professore Associato di Neuroanatomia all’Università Medica di Vienna. Il Prof. Di Ieva è un leader nel campo della neuroendoscopia e della neurochirurgia mini-invasiva (“keyhole surgery”), nonché un leader mondiale nella ricerca neuro-oncologica, con più di 130 publicazioni scientifiche e 3 libri accademici, tra cui il manuale di chirurgia del basicranio, un libro di testo nel campo delle neuroscienze computazionali sulla geometria frattale del cervello, ed un libro (in italiano) di divulgazione scientifica: il Compendio di biologia per infanti. Ha ricevuto numerosi premi e finanziamenti di ricerca internazionali, tra cui la John Mitchell Crouch Fellowship nel 2019, il premio più prestigioso del Royal Australasian College of Surgeons (RACS), cosí come un finanaziamento di ricerca di oltre un milione di dollari per una Future Fellowship da parte dell’Australian Research Council (ARC). Organizza inoltre seminari e corsi nazionali ed internazionali per l’insegnamento della neuroanatomia e degli approcci neurochirurgici. Il Prof. Di Ieva ha eseguito interventi chirurgici ed effettuato ricerca scientifica in molti ospedali e diverse universitá nel mondo, tra cui l’Istituto Clinico Humanitas di Milano, l’Università di Bonn, l’Università di Vienna, l’Istituto Thomas Jefferson di Filadelfia e l’Università di Toronto. Alla Macquarie University ha fondato e dirige il Laboratorio di Neurochirurgia Computazionale, il primo laboratorio al mondo dove modelli computazionali, geometria frattale ed intelligenza artificiale vengono utilizzati per migliorare la diagnostica differenziale ed il trattamento di pazienti affetti da patologie di interesse neurochirurgico.

La conferenza si terrà in INGLESE.

Ingresso libero. Posti limitati.

Prenotazione obbligatoria: www.eventbrite.com.au

Informazioni

Data: Gio 14 Apr 2022

Orario: Alle 18:00

Organizzato da : Istituto Italiano di Cultura

Ingresso : Libero


Luogo:

Istituto Italiano di Cultura di Sydney

1340