Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

Antenna Documentary Film Festival 2022

Data:

14/10/2022


Antenna Documentary Film Festival 2022

italo discoSi rinnova anche quest’anno l’ormai collaudata collaborazione tra l’Istituto Italiano di Cultura di Sydney e l’Antenna Documentary Film Festival. La decennale partnership con la rassegna diretta da David Rokach, ha visto nel corso degli anni l’inserimento in programma di uno o più lungometraggi italiani tra quelli più quotati sia nel Belpaese che a livello internazionale.

Tra le numerose presenze supportate dall’IIC, spicca quella di Happy winter di Giovanni Totaro, che nel 2018, presente il regista, si aggiudicò il primo premio al concorso indetto tra produzioni provenienti da tutto il mondo.

I film proposti durante il festival risultano essere sovente una finestra aperta sul paese di provenienza, di cui mostrano aspetti a volte inconsueti, soprattutto di taglio sociale, spesso poco noti al pubblico locale. È il caso di due dei documentari italiani inseriti in programma nel 2022 che raccontano l’epopea della Disco Music italiana degli anni ’80 che, nata in Italia ed “esplosa” soprattutto in Germania, fece ballare tutto il pianeta.

Il primo film Italo Disco. Il suono scintillante degli anni ‘80 (A. Melazzini -distant planet 2021) immerge lo spettatore nell'universo musicale di un'epoca raccontando la nascita e lo sviluppo di un genere musicale dalle molteplici anime e approfondisce gli aspetti creativi, economici e produttivi di quella che è stata anche industria musicale e fenomeno sociale. Nel farlo unisce una approfondita ricerca d'archivio con interviste ad artisti e protagonisti dell'epoca.

Il secondo, Distant Planet: the six chapter of Simona, è un corto (29’) del giovane regista statunitense Josh Blaaberg prodotto da Gucci in collaborazione con Frieze. Il docufiction, un sapiente mix tra narrazione e materiali d’archivio, ci racconta che quando la disco music americana cominciò a perdere il suo fascino, l’italo disco riempì il buco creativo che si era creato oltreoceano. La nostra versione della disco era multilingue, colorata ma anche decisamente fai-da-te, ibrida e simpaticamente naïf. Tutte caratteristiche che l’hanno resa immortale, andando a definire una delle più grandi stagioni dell’elettronica italiana.

A dimostrazione di una malcelata passione per la musica da discoteca italiana che fece ballare i giovani di entrambe le sponde dell’oceano, Rokach propone inoltre un Italo Disco Party (data e luogo TBA) dove chi vorrà cimentarsi nel riprodurre le movenze appena viste sul grande schermo, potrà scatenarsi al suono di sintetizzatori e percussioni elettroniche.

il bucoCon il terzo film si cambia completamente registro, immergendoci (letteralmente) in uno scenario e in una atmosfera agreste ben lontana dai clamori e dalle luci stroboscopiche tipiche delle discoteche degli anni ’80. Si tratta de Il buco di Michelangelo Frammartino, un documentario del 2021 che racconta l’impresa portata a termine da un gruppo di speleologi nel 1961. Gli esploratori si immersero all’interno dell’Abisso di Bifurto, un buco lungo 683 metri situato nel Parco del Pollino. Dal flash iniziale sul Pirellone a Milano (inaugurazione 1961) alla discesa nelle viscere della terra, Frammartino, in un incontro tra ecologia e natura, studio e salvaguardia ambientale, ci dà la misura di come la svolta ecologica sia molto forte per tanti movimenti sociali giovanili, per attivisti e politici ma anche per artisti, intellettuali, scrittori e registi.

Informazioni e prenotazioni: https://antennafestival.org/ 

Informazioni

Data: Da Ven 14 Ott 2022 a Dom 23 Ott 2022

Organizzato da : Antenna Documentary Film Festival

In collaborazione con : Istituto Italiano di Cultura

Ingresso : A pagamento


Luogo:

Vari cinema a Sydney

1379